Seleziona una pagina

La protezione di aree esterne di abitazioni private e capannoni industriali consente alle diverse realtà di ottenere sistemi antifurto sempre più evoluti e sofisticati.

L’antifurto perimetrale è un impianto pensato appositamente per garantire il massimo della sicurezza, rimanendo praticamente invisibili agli occhi dei malintenzionati.

Si tratta della soluzione ideale per chi non vuole rinunciare a difendere la propria casa o azienda con un buon sistema di antifurto, senza però doversi confrontare con un’ingente spesa economica.

Scopriamo maggiori informazioni nell’approfondimento dedicato.

Come funziona

Il funzionamento dell’antifurto perimetrale si basa su sensori che si attivano al passaggio di malintenzionati, lanciando un impulso alla centralina che attiva l’allarme.

Il posizionamento dell’allarme perimetrale dovrebbe essere nelle vicinanze immediate nella casa, azienda o impresa.

Questo perché, più ci si allontana dalla proprietà, maggiore è il rischio di incorrere in falsi allarmi dovuti al passaggio di animale o persone “in buona fede”, quali vicini di casa ed escursionisti.

Essendo un sistema di sicurezza nella maggior parte dei casi dotato di un sistema di allarme senza fili, per i ladri è difficile capire dove sono posizionati i sensori. Infine, questo tipo di antifurto consente di essere gestito e comandato anche a distanza grazie ad un sistema di comunicazione wireless.

Risulta possibile attivare l’allarme anche solo in determinate zone dell’abitazione, impresa o azienda.

Qualora nel giardino di casa sia presente un animale domestico, lo si può disattivare lungo la recinzione, ma lasciarlo attivo nel vialetto di casa o sui balconi. In alternativa alcuni antifurti sono muniti di sensori interrati che riconoscono il passaggio di un animale domestico da quello di un uomo.

Tipologia di antifurto perimetrale

Gli antifurti perimetrali rappresentano uno dei sistemi di allarme migliori per diversi motivi: innanzitutto continuano a funzionare indipendentemente dal fatto che nell’abitazione ci sia qualcuno oppure no. Esistono due principali tipologie: antifurto perimetrale wireless e antifurto perimetrale a filo.

La differenza sostanziale consiste nel tipo di collegamento effettuato tra centralina e sensori: i modelli più semplici sono dotati solo di fili e sensori collegati ad allarmi luminosi o sonori, un sistema sicuramente vantaggioso per quanto concerne il rapporto qualità prezzo.

In altri casi, a seconda delle esigenze, è necessaria l’installazione di un sistema di allarme senza fili. Essi sono basati su onde elettromagnetiche, quali raggi infrarossi e microonde, le quali creano una pseudo barriera invisibile, e rendono impossibile l’avvicinamento di estranei malintenzionati.

Non perdere l’occasione! Tramite un sistema di allarme perimetrale collegato alla centrale di monitoraggio potrai proteggere in modo efficace tutti gli ambienti esterni della tua realtà. Contattaci!