Seleziona una pagina

Installare un cancello automatico semplifica ed accelera le attività svolte quotidianamente nelle diverse realtà lavorative.

Fermati un secondo a pensare: quante volte è successo che camion, vetture e mezzi di lavoro venissero rallentati a causa dell’apertura manuale del cancello?

Investire in cancelli automatici aziendali significa guadagnare tempo prezioso. Scopriamo maggiori informazioni nell’approfondimento dedicato di Sicurit Dormelletto di Novara.

Come funziona

I cancelli automatici funzionano grazie a un motore, che può essere singolo, doppio o interrato o montato esternamente.

Grazie all’ausilio di un telecomando automatico, viene inviato un segnale alla centralina, che a sua volta attiva il motore all’apertura del cancello

La centrale acquisisce ulteriori segnali, ad esempio quelli rilevati come fotocellule. In questo modo se è presente un ostacolo nel raggio di azione del cancello, si arresta immediatamente.

In modo particolare, esistono due tipologie di cancelli automatici:

  1. Cancello battente, in cui le ante si aprono a seguito di una rotazione su un fulcro, generalmente rivolte verso l’interno della proprietà;
  2. Cancello scorrevole, in cui la parte mobile scorre su una griglia parallela alla cancellata, fino a lasciare un varco per il passaggio. È la soluzione meno ingombrante, adatta anche ai contesti con spazi esterni ridotti.

Informazioni utili per la scelta di un cancello automatico

Quali sono i fattori che devono essere considerati per l’installazione di un cancello automatico in azienda?

  1. Lo spazio a disposizione. Nelle aziende, lo spazio di accesso è di solito molto ampio. Se si dispone anche di un’area laterale al varco di passaggio è consigliabile sempre scegliere una cancello scorrevole, altrimenti è molto più comodo un modello a battente regolato con apertura verso l’interno così da non intralciare lo spazio della strada adiacente.
  2. La frequenza di utilizzo.
  3. La dimensione del cancello. Che sia scorrevole o che sia a battente i cancelli installati nelle aziende sono sempre di grandi dimensioni per via dello spazio necessario per permettere il transito di ogni tipo di mezzo, soprattutto di quelli pesanti.

La manutenzione

La manutenzione del cancello automatico è stabilita dalla normativa vigente UNI EN 12453-2017.

Nello specifico, si stabilisce che i cancelli automatici devono essere considerati come delle vere e proprie macchine e proprio per questo devono rispettare standard precisi di sicurezza.
La norma governa quindi l’installazione e la manutenzione dei cancelli automatici per evitare che questi possano arrecare danni a cose e persone in caso di malfunzionamento. In particolare gli incidenti più diffusi, che la Norma vuole ridurre, sono infortuni dovuti allo schiacciamento (a volte di alcune parti del corpo come le dita), urti (soprattutto in cancelli ad ante), elettrici (incendi o cortocircuiti).

Le automazioni sono il punto di forza di Sicurit! Contattaci senza impegno per maggiori informazioni sul cancello automatico.