Seleziona una pagina

Le telecamere di videosorveglianza IP sono ideali per monitorare spazi interni ed esterni della propria abitazione, ufficio o negozio; sono sicure, intuitive, ad alta risoluzione, economiche e facili da configurare.

Con l’avvento di internet e della connessione Wi-Fi, i prodotti per la videosorveglianza hanno fatto un grande balzo in avanti. Un valido esempio di questa evoluzione sono proprio le telecamere IP (Internet Protocol), dispositivi simili a delle webcam, in grado di connettersi a internet e comunicare da remoto con smartphone, tablet o pc.

Le telecamere di videosorveglianza IP sono ideali per monitorare spazi interni ed esterni della propria abitazione, ufficio o negozio; sono sicure, intuitive, ad alta risoluzione, economiche e facili da configurare. Occupano poco spazio e possono essere posizionate ovunque: su una mensola, sopra un mobile o fissate su una parete. Sono disponibili in diverse tipologie per venire incontro ad ogni esigenza.

Caratteristiche e funzionamento

A seconda del modello, la telecamera IP può funzionare ad alimentazione elettrica o batteria. Lo stesso discorso vale per la connessione alla rete: può avvenire tramite collegamento via cavo Ethernet con il modem o in modalità wireless con un router Wi-Fi. Per quanto sia più comoda, è bene ricordare che la connessione Wi-Fi trasmette dati e informazioni a una velocità inferiore rispetto alla rete cablata ed è più vulnerabile agli accessi non autorizzati. In ogni caso è fondamentale che la connessione ad internet sia sempre attiva e discretamente veloce, così da assicurare una trasmissione video in alta definizione e senza interruzioni.

La configurazione delle telecamere IP è semplice e veloce ed è facilitata anche dalla presenza di un manuale contenente le procedure da seguire per l’installazione. Una volta configurata e connessa alla rete, la telecamera è in grado di riprendere e trasmettere in tempo reale tutto ciò che accade all’interno del suo raggio di ripresa. Sfruttando la connessione a internet è possibile controllarla da qualsiasi parte del mondo senza alcun problema. Il registrato può essere archiviato su di una memoria SD, sul proprio PC o su di uno spazio di archiviazione Cloud.

Le tipologie di telecamere IP

Come anticipato in apertura, sono disponibili diverse tipologie di telecamere Internet Protocol, ognuna più indicata per un particolare utilizzo. I modelli più diffusi sono: le telecamere fisse, PTZ, giorno/notte, invisibili, Bullet, Dome e Boxe.

Le telecamere IP fisse sono più adatte per monitorare aree specifiche.
Le PTZ (Pain-Tilt-Zoom) consentono di eseguire panoramiche, inclinazioni e zoom, e sono maggiormente indicate per zone ampie ed estese.
Le giorno/notte garantiscono una sorveglianza continua, essendo progettate per effettuare riprese anche in condizioni di scarsa illuminazione o di notte. Durante il giorno le immagini sono a colori mentre in notturna sono in bianco e nero.
Le telecamere invisibili, come suggerisce il nome, sono facilmente nascondibili e molto difficili da individuare.
Le telecamere Bullet, “a proiettile”, per via della forma, sono le classiche telecamere economiche e flessibili.
Le Dome sono perfette per gli spazi commerciali in quanto permettono di monitorare aree più estese e sono più resistenti, anche se risultano più complicate da installare.
Infine, le telecamere Boxe possono essere utilizzate soltanto in interni ma offrono il vantaggio di poter cambiare l’ottica e l’ampiezza del raggio visivo.

Contatta Sicurit per informazioni sull’acquisto e l’installazione di telecamere IP o altri sistemi di sorveglianza e sicurezza.